eutanasia 2013

Eutanasia, tra vita e morte al centro la persona

Un convegno a Milano il 9 marzo il Centro culturale San Carlo al Corso nel convegno organizzato dall’Associazione Davide Soligo

Eutanasia, un tema scottante come nessun altro, perché riguarda il confine tra vita e morte, il momento supremo per tutti. Se lo troverà certamente sul tavolo il successore di Benedetto XVI, forse ne riparlerà anche il Parlamento uscito dalle elezioni del 24-25 febbraio.
E se ne discuterà a Milano sabato 9 marzo, dalle 9 alle 13, presso il Centro culturale San Carlo al Corso nel convegno organizzato dall’Associazione Davide Soligo. Al dibattito, moderato dallo psichiatra Franco La Spina, vicepresidente dell’Associazione, parteciperanno: Gianni Vattimo, professore di Filosofia all’Università di Torino; Michele Aramini, docente di Bioetica alla Cattolica di Milano; Ahmad ‘Adb Al Quddus Panetta, esperto di bioetica della Coreis (Comunità religiosa islamica). Sarà, quindi un’occasione di incontro e di confronto tra posizioni diverse (laici, cattolici, islamici) su una questione che riguarda tutti.Perché l’incontro? Risponde La Spina: “Vogliamo porre l’attenzione sulla condizione dei pazienti cosiddetti terminali, affinché si esca da una situazione drammatica e nel contempo ipocrita: la fine della vita delle persone è spesso caratterizzata da sofferenze non solo dei degenti, ma anche di tutti i loro cari. I medici – prosegue La Spina – si trovano spesso in situazioni difficili, posti nell’imbarazzo tra leggi che impongono il divieto di abbreviare la vita dei pazienti sofferenti e la pietosa frequenza con la quale, nella segretezza e con l’accordo dei familiari, decidono con semplici modifiche terapeutiche, di portare al determinarsi della morte del paziente. Di solito poche ore o pochi giorni prima dell’esito che sarebbe stato naturale”.

COSA DICONO

Share this article